Il dataset contiene la localizzazione georeferenziata dei principali Mercati storici siciliani. Strat’â foglia, Fera ô luni, Fera i maggio…sono solo alcuni dei nomi della ‘Chiazza’  o della strada dove da tempo immemorabile si dà convegno chi offre e chi cerca, chi vende e chi compra, in quell’ incredibile gioco delle parti dove abbondanza e povertà, necessità e soddisfazione si incontrano nella ricerca dell”affare”, tutti coinvolti nel vociante panorama sonoro fatto di contrattazioni, richiami, suoni e “abbanniate”.

Sorti come punto di scambio e commercio delle risorse agroalimentari tipiche del territorio di appartenenza, i mercati sono stati riconosciuti nel corso dei secoli come “fatto sociale totale”, cioè come luoghi in cui lo scambio di merci diviene veicolo ed occasione di relazioni a tutto campo e l’incontro diviene cultura e tradizione.

I mercati siciliani hanno un “colore” particolare fatto delle ombre colorate delle tende che coprono i ‘banchetti’ e proteggono la merce dal sole e dalla pioggia, degli odori penetranti dei cibi venduti o cucinati per strada, da “putie parate” (botteghe allestite) con gusto scenografico e sensibilità pittorica per forme, composizioni e accostamenti degni di un Guttuso, delle voci roche degli ambulanti, delle facce salmastre cotte dal sole dei pescatori, da rumori tipici delle attività artigianali che vi si svolgono dentro e dalle feste patronali, che spesso sono l’occasione per colmare le attività prosaiche del mercato di fortissimi valori religiosi ed identitari. Immergersi nel mercato rimane un’esperienza che impregna tutti i sensi di impressioni indelebili: uno spazio vivo e reale, non pubblicitario e preconfezionato, dove, tra il via vai della gente,  il popolino ed il ‘signore’ si lasciano tentare dalla pancia e dal palato e dove tutti, consapevolmente, si lasciano sedurre dal “teatro dell’abbondanza”.

I dati vettoriali sono stati geolocalizzati su carte tecniche regionali (CTR) in formato raster con l’ausilio di Ortofoto 2007_2008

FontiMercati Storici Siciliani, a cura di Orietta Sorgi, Assessorato BB.CC.AA. e P.I., Dipartimento BB.CC.AA. e E.P., CRICD 2006Il lavoro è stato realizzato dalla dott.ssa Agosta Maria Giovanna per il GeoPortale  WebGIS dell’Osservatorio Turistico Regionale del Dipartimento Regionale Turismo, Sport e spettacolo, via Notarbartolo 9, 90141

Inquadra il QR Code per visualizzare la mappa sul tuo smartphone

Dai il tuo contributo

Contribuisci al Geoportale dell’Osservatorio Turistico della Regione Sicilia inviando nuovi dati.

CONDIVIDI

Altri articoli

Ultime News